Sapete in media quanto spendono in un anno gli italiani per la cosmesi e la cura del proprio corpo e del proprio benessere?

La risposta vi stupirà: ben 1300 €.

É questo il dato emerso dall’ultima indagine effettuata da Doxa su un campione di 4.000 persone di età compresa tra i 18 e i 64 anni presenti in 10 regioni d’Italia e riportata sul Rapporto sull’Economia del Benessere di Philips 1.

In particolare sono stati accesi i riflettori sulle abitudini di consumo degli italiani nei confronti della cura del corpo, dello gestione dello stress e del sonno e della prevenzione delle più importanti patologie che colpiscono le articolazioni, il cuore, il fegato, il cervello e i polmoni.

Prodotti per la cosmesi, integratori alimentari e farmaci ansiolitici sono i prodotti più acquistati.

Non a caso la bellezza fisica, l’integrazione vitaminica e la gestione dell’ansia e dello stress sono tematiche sempre più importanti oggigiorno.



La cosmesi, una fetta sempre più importante della cura di sé

I prodotti cosmetici sono entrati a pieno titolo nelle abitudini quotidiane di molti italiani, in particolare le creme di bellezza, creme idratanti e creme per contrastare il prurito e le scottature.
Secondo l’Isaps (International survey on aesthetic/cosmetic procedures performed) l’Italia è infatti, il primo Paese in Europa e quarto al mondo per numero di trattamenti estetici non chirurgici (oltre 650mila nel 2017, con una crescita del 103% rispetto al 2010) e primo se rapportato alla popolazione residente.

Nel 2019 una famiglia italiana spende soltanto in creme 75 euro al mese e le stime prevedono che si raggiunga quota 100 € mensili entro il 2024, il che dà un’idea ben precisa della crescita che il mercato della cosmetica e del beauty sta subendo negli ultimi anni.
In Europa infatti il nostro Paese è il quarto stato per consumo di cosmetici dopo Germania, Francia e Regno Unito.

 
Cosmesi


Integratori: quando una grande spesa non corrisponde ad altrettanti effetti benefici


 

Multivitaminici, proteine in polvere, integratori di omega 3 e omega 6.
Questi sono soltanto alcune delle tipologie di integratori più richieste.

Secondo un sondaggio effettuato da Myprotein nel 2017, un italiano spende in media 43,00 € al mese in integratori.

Soldi ben spesi?

Niente affatto.
Dovete sapere che il nostro organismo assimila soltanto una parte di ciò che è contenuto all’interno di un integratore e che essendo questi prodotti di origine sintetica essi possono generare numerosi effetti indesiderati, oltre ad aumentare il rischio di contrarre determinate patologie anche gravi.
Insomma, oltre al danno economico anche la beffa di non essere protetti.


integratori

 


Come risparmiare fino al 70% sulle spese cosmetiche annuali: gli oli di semi oleosi estratti a freddo con Frantoil



Se inventassimo un cosmetico in grado contemporaneamente, e senza effetti collaterali, di:

- combattere l’invecchiamento cutaneo,

- idratare la pelle,

- proteggere la cute delle scottature,

- calmare le idratazioni e i pruriti,
- combattere la formazione delle smagliature,

- aiutare la crescita dei capelli e contrastarne la caduta,

- rendere i capelli più lisci e morbidi,

- liberare il cuoio capelluto dalla forfora,

- sbiancare i denti e rimuovere la placca,

- contrastare la formazione dell’acne e dei brufoli,

- eliminare le infezioni di natura fungina e le ulcere,

- rendere la pelle elastica,

- rinforzare i denti e proteggerli dalla carie

 

e…

 

- contrastare l’azione dei radicali liberi,

- regolare la pressione sanguigna,

- prevenire malattie al cervello, fegato, cuore, sistema respiratorio e sistema riproduttivo,

- aiutare la perdita di grasso nella pancia,
- equilibrare i livelli di colesterolo,

- rinforzare i vasi capillari,

- combattere la stanchezza e lo stress,

- lenire l’artrite e i dolori articolari,

- rafforzare il sistema immunitario,

- ridurre i disturbi gastro-intestinali,

- diminuire i sintomi della menopausa,

- rinforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi

- diminuire i dolori muscolari

 

lo comprereste subito, vero?

Ebbene avere tutti questi effetti e altri ancora (come il ricevere un carico di vitamine, sali minerali e omega 3 e omega 6 sorprendente) è possibile e per farlo ti bastano due cose:
-FRANTOIL: un estrattore d’olio a freddo dai semi oleosi e dalla frutta secca,

- Un mix di semi oleosi e di frutta secca da estrarre.

 
le proprietà dei semi oleosi


Che cos’è Frantoil, quanto costa e perché acquistarlo?



Frantoil è un estrattore a freddo di oli dalla frutta secca e dai semi oleosi.
Il bello dell’estrazione a freddo è che, a differenza di quella industriale tipica degli oli industriali (che compongono anche le creme che voi usate per la cosmesi), NON fa ossidare l’olio.
Gli oli estratti in questo modo mantengono inalterate tutte le loro proprietà nutraceutiche e nutrizionali per circa 30 minuti.

Vi basta condire un’insalata o un piatto di pasta con un cucchiaio d’olio di mandorle appena estratto ed ecco che assumerete numerose vitamine come ad esempio la E e la K e numerosi minerali quali zinco, calcio, magnesio, rame e fosforo i quali hanno la funzione di conservare l’equilibrio acido-basico del nostro organismo e di combattere lo stress, la stanchezza e i dolori articolari.
Per avere le stesse funzioni, ma in tempi di gran lunga maggiori, dovremmo combinare diversi farmaci quali multivitaminici dal costo medio di 10,00, ansilitici (20,00 €) e antinfiammatori articolari (10,00 €).

E per far ciò avete usato una manciata di semi dal valore di pochi centesimi2!


Frantoil-frantoio domestico

 

Ma quanto costa Frantoil?

Il prezzo di listino di Frantoil è di 489,00 € ma attualmente il dispositivo è in promozione a soli 360,00 €!

Una cifra che vista cosi può sembrare dispendiosa ma che se paragonata alla spesa cosmetica media annuale (che abbiamo visto essere 1300,00 € ) è meno di un terzo!
Inoltre essendo Frantoil equipaggiato con una coclea d’estrazione in acciaio AISI 304 vi possiamo assicurare che, se viene usato correttamente, dura una vita intera!
Le uniche avvertenze sono quelle di non inserire gusci e di lasciar finire il processo di estrazione prima di aggiungere ulteriori semi (il dispositivo è autopulente e una volta esplulsa tutta la fibra è immediatamente pronto per un’altra estrazione).

 

Una volta seguite queste accortezze potrete gustarvi i deliziosi oli dai semi oleosi per molto molto tempo, con tutti i benefici che essi apportano.

Insomma, avrete tra le mani una vera e propria farmacia a costo vicino allo zero e soprattutto completamente naturale!
Non solo, la fibra estratta può essere anch’essa consumata: con essa si possono fare delle farine per torte, biscotti o per guarnire le tue insalate.

Che aspetti, vai sul nostro sito Estraggo e approfitta della promozione e acquista Frantoil.



1 Indagine disponibile online al link https://www.philips.it/a-w/about/news/archive/standard/news/press/2019/20190605-philips-presents-the-first-report-on-the-economy-of-wellness.html

2 Una confezione da 500 gr di semi oleosi costa in media 5,00 €, un paio di cucchiai necessarii per estrarre l’olio per un uso giornanaliero costano 0,20/ 0,30 €